Ultima modifica: 4 Novembre 2017

Storia di San Biagio

Il paese fece parte del distretto romano  di Albmtimilium, con il toponimo di Villa Martis,
come sembra testimoniato dal ritrovamento di antiche tombe e monete.

I primi documenti che citano il paese risalgono comunque solo al 1260.

San Biagio rimase sotto il dominio della Contea di Ventimiglia sino al 1686, anno in cui insieme ad altri sette villaggi del comprensorio chiese la protezione di Genova, si proclamò indipendente e costituì la Magnifica Comunità degli Otto Luoghi, che sarebbe poi unita nel 1797 con l’annessione alla Repubblica Ligure costituita per ordine di Napoleone.

Il borgo rimase denominato San Biagio fino al 1862, quando si rese necessario distinguerlo da altri omonimi sparsi per la penisola: da qui la specificazione”della Cima” dal nome con cui gli abitanti hanno sempre denominato la collina di Crovairola, che domina da sud l’abitato.

 

Visualizza tutto »

Ultimi 5 articoli pubblicati in ""

27 Giu 2019 BORSE DI STUDIO

16 Mag 2019 Presentazione Programma Elettorale

Programma elettorale lista civica “Il Paese delle Rose” Programma in formato PDF

16 Mag 2019 Relazione fine mandato

Relazione di fine mandato anni 2014/2018 in formato PDF  

15 Apr 2019 Divieto di sosta, con rimozione, dalle ore 8 di martedì 7 maggio 2019 a fine lavori su tutta la Piazza/Via Dombosco (fronte edificio scolastico).

6 Mag 2018 Campetto da calcio in erba sintetica

I ragazzi di San Biagio possono usufruire gratuitamente del campetto in erba sintetica! È possibile richiedere le chiavi in Comune nei consueti orari di apertura al pubblico. L’uso è gratuito per ragazzi fino a 16 anni di età e alla presenza di un adulto che vigilerà sul rispetto del regolamento.